Gara sfortunata per il team Leopard Racing in Andalusia

Entrambi i piloti Lorenzo Dalla Porta e Enea Bastianini sono stati incolpevolmente coinvolti in dei contatti che li hanno estromessi dalla gara: il toscano dopo appena due curve, la Bestia a 4 giri dalla fine mentre era in piena lotta per la vittoria finale.

Sole pieno e temperature ideali aprono la domenica mattina del Gran Premio de España, quarta prova della stagione 2018. Sin dalle prime ore gli appassionati di motociclismo arrivano al Circuito di Jerez, pronti ad assistere al grande spettacolo offerto dai loro piloti preferiti. I due alfieri del team Leopard Racing, Enea Bastianini e Lorenzo Dalla Porta, mettono le ruote in pista alle 8:40 per il Warm Up di rifinitura, ma tutta la concentrazione è rivolta però alla gara, che li vedrà scattare dalla terza fila sulla griglia.

Alle 11:00 in punto i semafori della classe Moto3 si spengono e danno il via alla battaglia della classe Moto3. Appena alla seconda curva un contatto mette fuori causa Lorenzo Dalla Porta: pilota illeso ma il toscano rientra ai box terminando incolpevolmente la sua gara dopo pochi metri. Enea Bastianini mantiene la posizione allo start e, dopo un brivido alla Curva 6 in cui è abile a tenere una sbandata, il riminese supera Antonelli e Oettl piazzandosi in 4a posizione assoluta.

Il gruppo di ben 18 piloti viaggia compatto ma al 4° giro Bestia rompe gli indugi e alla Dry Sack passa provvisoriamente al comando della corsa. Ben presto però si capisce che in 4 sembrano avere un altro passo, ma Enea rimane concentrato: ad ogni staccata i piloti si aprono a ventaglio scambiandosi ripetutamente le posizioni ad ogni passaggio sul traguardo.

A metà gara la KTM di Oettl si porta in testa tallonato dall’armata delle Honda. A 6 giri dalla fine, Bastianini salta tutti i rivali e si mette all’inseguimento del tedesco. L’idolo di casa Martin prova a dargli fastidio, ma il pilota del team Leopard Racing gli risponde con autorità. Enea accende la Bestia e due giri dopo passa nuovamente al comando della gara. Canet entra troppo forte in staccata e colpisce tre piloti, tra i quali anche Bastianini.

Una gara da dimenticare che il 20enne di Rimini avrebbe potuto vincere. Non c’è tempo per recriminare, la mente è già rivolta al prossimo round. Lo spettacolo della MotoGP tornerà in pista per il weekend del 18-20 Maggio sul circuito di Le Mans per il Grand Prix de France.

33 Enea BASTIANINI – NC

"La gara era partita bene, ero riuscito subito a superare alcuni piloti. All’uscita dalla Curva 6 ho preso una brutta imbarcata perché ho aperto troppo presto il gas. In quel momento ho perso un po’ di margine, ma in un attimo sono riuscito a ricongiungermi al gruppo di testa. Ho amministrato il potenziale e negli ultimi 4 giri avevo deciso di spingere forte. In fondo al rettilineo della Dry Sack, Canet ha fatto un manovra azzardata e ha steso 4 piloti, compreso me. Ci siamo fatti male e abbiamo buttato via una gara!"

48 Lorenzo DALLA PORTA – NC

"Sono stato toccato quando siamo arrivati alla seconda curva: un vero peccato, perché potevamo fare una bella gara. Ci rifaremo a Le Mans!"

Gara Moto3™ – Gran Premio de España 2018:

1 – Philipp Oettl / GER / Sudmetal Schedl GP / KTM / 22 giri
2 – Marco Bezzecchi / ITA / Redox Pruestel GP / KTM / +0.059
3 – Marcos Ramirez / SPA / Bester Capital Dubai / KTM / +3.733

Classifica Mondiale Piloti Moto3™ 2018:

1 – Marco Bezzecchi / 63
2 – Jorge Martin / 55
3 – Aron Canet / 48
6 – Enea BASTIANINI / 33
10 – Lorenzo DALLA PORTA / 25

Classifica Mondiale Team Moto3™ 2018:

1 – Del Conca Gresini / 101
2 – Redox Pruestel GP / 89
3 – Estrella Galicia / 71
4 – LEOPARD RACING / 58

Fonte: Leopard Racing
Foto Credit: Leopard Racing